Il via libera della Corte Costituzionale al quesito referendario sulla responsabilità solidale negli appalti riapre una materia complessa e delicata che negli ultimi 13 anni è stata oggetto di ripetute modifiche legislative. Il referendum in questione mira a ripristinare negli appalti (e subappalti) privati il principio di una piena responsabilità da parte del committente, chiedendo di abrogare parte dell’art. 29, comma 2 del d.lgs. 276/2003 che ne disciplina il meccanismo, richiamato anche dal nuovo Codice...

Seminario di studio sul Codice dei Contratti Pubblici

immagine impresa.jpg

Il 17 gennaio 2017 dalle ore 17:00 presso la sede nazionale di Confartigianato Imprese si terrà un seminario di studio sul Codice dei Contratti Pubblici promosso congiuntamente dalla Confederazione e dall’ANAEPA. L’incontro rientra in più ampio programma di iniziative tematiche in collegamento streaming dedicate alle imprese associate “Impresa Diretta”. In particolare nel corso dell’incontro, oltre il nuovo codice dei contratti, saranno approfonditi il Documento di gara unico europeo DGUE...

Data: 
12/01/2017

Appalti, Dl Milleproroghe conferma bandi gara cartacei

immagineGG.jpg

Il 1° gennaio sarebbe dovuta entrare in vigore la nuova modalità di pubblicazione online dei bandi di gara, ma il decreto “Milleproroghe” (DL 244/2016) ha rinviato la scadenza a quando saranno emanate le disposizioni attuative del nuovo Codice appalti. Resta quindi in vigore l’obbligo di pubblicare i bandi anche sui quotidiani cartacei. Il nuovo Codice (Dlgs. n. 50/2016) prevede la pubblicazione dei bandi di gara sul sito della stazione appaltante e sulla piattaforma digitale dei bandi di gara presso l'Autorità anticorruzione ANAC, in cooperazione applicativa con i sistemi informatizzati delle Regioni

Data: 
10/01/2017

Dall’Inail indicazioni su normativa Durc on line

immagineB.jpg

Con la circolare del 14 dicembre l’Inail ha fornito importanti chiarimenti sulle novità normative introdotte in materia di Durc online dal decreto del ministero del Lavoro del 23 febbraio (pubblicato sulla GU del 19 ottobre). Il DM ha modificato due articoli del decreto ministeriale 30 gennaio 2015 che disciplina il DURC on line e precisamente l’articolo 2, che definisce l’ambito soggettivo della verifica, e l’articolo 5, che detta regole specifiche nel caso di soggetti sottoposti a procedure concorsuali.

Data: 
21/12/2016

Cosa cambia con il decreto SCIA 2

immagine 2.jpg

Dall’11 dicembre entra in vigore il ‘Decreto Scia 2’ (Dlgs. 25 novembre 2016, n. 222). Il provvedimento va a modificare ed integrare il Testo unico dell’edilizia e contiene la mappatura completa e la precisa individuazione delle attività oggetto di procedimento di mera comunicazione o segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) o di silenzio assenso, nonché la definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate tipologie di intervento.

Data: 
14/12/2016

© Copyright 2013 - All Right Reserved