Appalti, approvato il DDl per semplificare il Codice dei Contratti

v2.jpg

Il Consiglio dei Ministri il 28 febbraio us. ha approvato dieci disegni di legge di delega al Governo per le semplificazioni, i riassetti normativi e le codificazioni di settore. Una delle principali previsioni è la Delega al Governo per la semplificazione, la razionalizzazione, il riordino, il coordinamento e l'integrazione della normativa in materia di contratti pubblici.

Con Ddl il Governo si impegna ad adottare entro un anno uno o più decreti per il riassetto delle norme in materia di appalti pubblici, richiesto con urgenza da imprese delle costruzioni e associazioni del settore per sbloccare i cantieri. Entro due anni dall’entrata in vigore della legge delega saranno invece adottati i regolamenti attuativi.

La delega mira ad assicurare l’efficienza e la tempestività delle procedure di programmazione, di affidamento, di gestione e di esecuzione degli appalti pubblici e dei contratti di concessione, al fine di ridurre e rendere certi i tempi di realizzazione delle opere pubbliche.

Ma non solo. Tra gli obiettivi del provvedimento anche promuovere la responsabilità e discrezionalità delle stazioni appaltanti e restituire alle disposizioni semplicità e chiarezza di linguaggio. Si introducono infine principi e criteri direttivi volti a favorire la tempestività dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni.

Data: 
04/03/2019

© Copyright 2013 - All Right Reserved