Milleproroghe: il punto sulle misure per l’edilizia e sul bando periferie

IMGC2.jpg

Blocco al Bando Periferie, adeguamento sismico, edifici scolatici. Queste le principali novità per il settore dell’edilizia contenute, tra le altre misure, nel disegno di legge di conversione del decreto Milleproroghe approvato venerdì scorso dalla Camera con voto di fiducia. Nonostante la ferma opposizione dei Comuni, di Anci e delle Associazioni di categoria, nel decreto un emendamento, approvato ad agosto dal Senato, blocca i fondi destinati ai progetti vincitori del Bando Periferie, ovvero ad interventi per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle aree urbane degradate.

Data: 
17/09/2018

Appalti pubblici: pene più severe con il Ddl Anticorruzione

imm.jpg

Il Consiglio dei ministri ha approvato ieri il disegno di legge Anticorruzione che introduce nuove misure per il contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione. Nel dettaglio sono previste pene più severe per chi viene condannato in via definitiva per corruzione con l’esclusione dagli appalti pubblici da un minimo di 5 anni fino a una interdizione a vita, non revocabile per almeno 12 anni neppure in caso di riabilitazione...

Data: 
07/09/2018

Dalle Entrate chiarimenti sulle compensazioni a rischio

on1.jpg

Con il provvedimento 28 agosto 2018, n. 195385, l’Agenzia delle Entrate ha definito criteri e modalità per la sospensione delle deleghe di pagamento (modelli F24) che contengono compensazioni con profili di rischio. Fatta salva la possibilità per il contribuente di inviare all'Agenzia gli elementi informativi ritenuti necessari per «sbloccare» la delega durante il periodo di sospensione. Il provvedimento, con effetto a decorrere dal 29 ottobre 2018, dà attuazione...

Data: 
30/08/2018

Codice appalti verso la riforma: consultazione on line

imm3.jpg

Resterà aperta fino al prossimo 10 settembre, sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la consultazione pubblica sul Codice degli appalti (D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50), propedeutica a una proposta di riforma che il Governo intende presentare in autunno. L’obiettivo dell’intervento di riforma – spiega il MIT - è quello di garantire l’efficienza del sistema dei contratti pubblici, di procedere alla semplificazione del quadro normativo, assicurandone la chiarezza, di eliminare le criticità sul piano normativo e, conseguentemente, sul piano applicativo.

Data: 
28/08/2018

© Copyright 2013 - All Right Reserved